Regole tecniche del processo civile telematico

GLI ATTI

Gli Atti principali ossia memorie ex art. 183, comparse conclusionali, memorie di replica, elaborati C.T.U, memorie generiche, istanze etc, DEVONO essere in formato PDF testuale, pertanto vanno redatti con un programma di videoscrittura tipo Word e quindi convertiti in PDF con l'apposita funzione. Gli atti NON POSSONO MAI provenire da una scannerizzazione.

Nei Decreti Ingiuntivi Telematici la Procura alle liti va fatta su foglio separato. Va redatta con Word, stampata, fatta firmare al cliente, firmata dall'Avvocato e scannerizzata in formato PDF. All'interno del ricorso essa va menzionata scrivendo "GIUSTA PROCURA ALLEGATA AL PRESENTE ATTO"

Non essendo più materialmente congiunta all'atto, la Procura viene redatta in modo diverso. Vedi esempio

IL

MANDATO

GLI

ALLEGATI

Gli Allegati vanno scannerizzati con una risoluzione massima di 200 DPI e quando possibile in bianco e nero e preferibilmente in formato PDF anche se sono accettati i formati jpeg, .rtf, .txt, .jpg, .gif, .tiff, .xml, .eml. msg.

Essi possono anche essere contenuti dentro archivi di tipo ZIP o RAR. I nomi dei file NON DEVONO MAI contenere punti o caratteri speciali (parentesi, virgole, asterischi etc).

Il Contributo Unificato e la marca da bollo si possono pagare telematicamente tramite una carta prepagata Postepay nella sezione "PAGAMENTI TELEMATICI" del P.S.T. Giustizia. Fin quando la normativa lo consente si possono ancora acquistare le marche della lottomatica ed inviare insieme al ricorso la scannerizzazione di esse avendo cura di consegnare gli originali in Cancelleria al piu presto possibile.

CONTRIBUTO UNIFICATO

LA

BUSTA

TELEMATICA

Può avere una capienza massima di 30 MB.

Se non fosse possibile rimanere entro questo limite per via della presenza di molti allegati, nel caso del Ricorso per D.I. invieremo una prima busta, aspettermeo che la causa venga iscritta a ruolo e procederemo all'invio di una seconda busta.

Per memorie ex art. 183 invece potremo fare tante buste successive da depositarsi entro e non oltre la scadenza del termine.

L'INVIO

TRAMITE

P.E.C.

L'invio avviene tramite un messaggio PEC che avrà come oggetto la parola "DEPOSITO" seguito da uno spazio e da testo a piacere. Il termine per il deposito di atti è le 23:59 del giorno di scadenza. A seguito dell'invio verranno generate 4 ricevute: ACCETTAZIONE, CONSEGNA, ESITO CONTROLLI AUTOMATICI, ESITO INTERVENTO UFFICIO. Le prime 3 saranno disponibili dopo alcuni minuti. La quarta arriverà soltanto a seguito dell'accettazione manuale del Cancelliere.

©2020 lorenzopescatore.it -  I testi del sito sono di proprietà personale - Vietata la riproduzione non autorizzata.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now